Testimonianze

Che cosa dicono i nostri cosumatori?

Lettera della mamma di Sara (17.06.11)

Sono la mamma di Sara Z. Le invio questa mail per dire qualcosa riguardo l'Omega-3. Abbiamo viste degli ottimi risultati riguardo la concentrazione. La bambina è molto più presente. Quando gli si parla, presta attenzione. Guarda i cartoni, cosa che prima non faceva. Siamo molto soddisfatti. Vi ringrazio di cuore.
Cordiali saluti,
Manuela
Sara è affetta della "Sindrome di Rett"

Lettera di E. a un dottore (03.06.11)

Ti volevo inoltre dire che oggi è passata a casa di mia mamma un' amica di famiglia, che una volta assistette ad una nostra telefonata in cui si parlava di omega 3. Quello, fu uno di quei momenti, in cui grazie a te riusci a spiegare la sindrome di Rett e tutto ciò che riguarda gli omega3; ebbene questa signora rimase molto colpita e me ne fece ordinare anche per lei, oggi a distanza di due mesi mi ha detto " E., ( il marito) ti ringrazia tanto, perchè da quando prendo quelle "perline" non russo più!!!" io meriti non ne ho, naturalmente ogni ringraziamento è per te! Io non so se russo, F. non me lo può dire, ma in passato ho avuto periodi in cui quelli che mi portavano a svegliarmi urlando senza fiato con una gran tachicardia non erano incubi, ma apnee, che sono completamente scomparse da quando prendo quelle "perline". E allora come dici tu "Avanti così" un abbraccio grandissimo.
E.

Lettera di Pina (29.06.11))

La differenza evidente con gli altri prodotti che ho usato, è il fatto che non provoca nausea nè reflusso... per il resto, mi riservo di esprimermi tra qualche altra settimana.
Pina

Lettera di Manuela B. (25.06.11)

Buongiorno, so che è passato appena un mese dall'ordine precedente, infatti ho ancora una confezione quasi intera ma visto che ci sono le vacanze vicine, preferisco avere la scorta.
Le fornisco volentieri le mie impressioni. Da subito ho trovato dei miglioramenti rispetto al prodotto usato in precedenza per due motivi: 1 le mie figlie (ho due gemelle con la sindrome di RETT) lo assumono molto più facilmente perchè le pastiglie sono più piccole e mi sembra che lo digeriscano meglio. 2 Quelle perle dovevo sempre bucarle per facilitarne l'assunzione, con la conseguenza molto fastidiosa dell'odore di pesce che non riuscivo in alcun modo a eliminare.
E' vero che quel prodotto lo passa l'Asl ma per ora preferisco pagare questo nuovo prodotto perchè mi trovo meglio. Proverò comunque a fare la richiesta all'ASL.
L'11 giugno ho partecipato a un convegno sulla sindrome di Rett a Genova e ho espresso i miei apprezzamenti sul vostro olio di salmone con il dottor Hayek poi ho parlato con alcuni genitori e anche loro me ne hanno parlato bene. Che dire? Per ora grazie ...chi è abituato a convivere con problematiche così difficili impara ad apprezzare ogni piccolo miglioramento nella vita di tutti i giorni. Grazie per il vostro impegno. Un cordiale saluto.
Manuela

Lettera di Barbara (SI) (14.04.11)

"Io sto seguendo una dieta che mi impone l'uso delle compresse di Omega-3, e devo dire che dopo di averne provate di molte ditte, quelle della Norwegian sono risultate le migliori. In primis proprio perchè non lasciano il cattivo sapore in bocca e perchè mi risultano ottimamente assimilabili. Lo stesso è per l'olio che, ovviamente, appena preso lascia un cattivo odore nell'alito del bambino, ma appena ha bevuto, il latte sparisce; ne deduco che anche per lui sia ottimale la digestione e l'assimilazione del prodotto." Cordiali saluti.
Barbara

Lettera della mamma di Giulia (RA) (02.08.11)

Sono due mesi che Giulia assume con buona digeribilità il Norwegian fish oil; fin dai primi giorni sono scomparsi i frequenti brontolii di stomaco. iulia è più attenta, reattiva e più disponibile alla socializzazione. È in fase avanzata di autorizzazione la fornitura del prodotto da parte dell'ASL locale. Sono molto soddisfatta.
Federica
Giulia è affetta della "Sindrome di Rett"

Lettera di Donato Cavalluzzo (Trento) (28.07.11)

Volevo ringraziarla per la sua disponibilità e cortesia nel avermi fatto provare il NORWEGIAN FISH OIL. Le descrivo brevemente il mio caso, ho 49 anni faccio il fisioterapista presso l'ospedale di Vimercate (MB) e faccio una vita normale con scarsa attività sportiva.
Ho scoperto da qualche anno (preciso ho fatto il donatore avis per 25 anni) di avere sempre i trighiceridi alti con lieve aumento anche del colesterolo, ho eseguito esami ematochimici il 06/06/2011 con valori dei trighiceridi 477 e colesterolo 217.
Su sua indicazione in occasione del convegno tenutosi a Milano il 13/06/2011 ho assunto il vostro prodotto con seguente posologia 2 capsule a pranzo e 2 capsule a cena, ho eseguito controllo ematochimico dopo 4 settimane e con grande stupore mio e anche del mio medico internista valore dei trighiceridi 247 e colesterolo 213 , deve anche aggiungere che ho anche regolarizzato anche l'alvo. Continuer? ad assumerlo magari riducendo le dosi e manterr? monitorato gli esami periodicamente.
Mi sento di congraturarmi con lei e l' azienda che rappresenta per la vostra professionalità e per l'eccezzionalità del vostro prodotto, sperando di rivederla presto magari in occasione dei miei convegni le manderò per tempo la locandina del programma credo i primi di ottobre in Brianza.
La saluto cordialmente
Donato Cavalluzzo

Lettera della mamma di Anna (IM) (26.09.11)

Buongiorno, la ringrazio. La nostra asl (IM) purtroppo non li passa, mi hanno detto che eventualmente presentando un sacco di documenti (che novità!) si ha diritto a un rimborso. Comunque proverò a insistere facendo preseante quello che mi ha detto.
Comunqua le gemelline stanno bene. All'inizio di settembre abbiamo fatto il ricovero di controllo a Siena e anche Hayek le ha trovate bene. Anna ha cominciato a dire bene mamma (lo dice quando è un po' arrabbiata per qualcosa ma lo dice. Penso che gli omega 3 siano molto utili insieme anche a tutto quello che facciamo per loro quotidianamente!! E' un lavoro di squadra faticoso ma tanto gratificante!
Grazie anche per l'omaggio! Cari saluti.
Manuela
Anna ? affetta della "Sindrome di Rett"

Lettera del papà di Giorgia (MB) (05.06.12)

Le posso dire che Giorgia ha ora 4 anni e prende Norwegian Fish Oil da un anno e mezzo circa. Ce lo consigliò grazie al cielo il Dott. Hayek di Siena.
Le posso confermare che ad oggi lo sguardo, l'attenzione e i movimenti sono migliorati anche se scaramanticamente ho paura a scriverlo. Da circa sei mesi Giorgia cammina con un carrellino di legno e da un mese è in grado di fare anche un paio di metri da sola. Inoltre è più presente ed anche se non parla si vede che cerca di comunicare con dei suoni.
Per dovere di cronaca devo dire che fa 3 volte la settimana fisioterapia, 1 volta in piscina, 1 volta comunicazione aumentativa e due volte ippoterapia per cui dobbia ringraziare i nonni. A presto.
Mario Gallo

Nuova lettera del papà di Giorgia (MB) (24.01.13)

Giorgia attualmente ha quasi 5 anni ed assume l'olio omega-3 della N.F.O. da quando ne ha 2 e mezzo. Ora cammina anche da sola, facendo anche dei pezzi di circa 20 m. Tenendola per una mano si alza dal divano. Ci fa capire che riconosce alcune canzoni preferite alla radio.
L'attenzione ed il contatto emotivo sono aumentati, cosa notata anche dalla fisioterapista, l'educatrice dell'asilo e la persona che la segue nella comunicazione aumentativa. La sera va incontro a mamma e papà.
Saluti
Mario Gallo
Giorgia è affetta della "Sindrome di Rett"

Lettera di Alessia (Roma) (23.07.12)

Ci tengo ad informarla che gli effetti di questo olio su mia figlia sono fantastici, la mia piccola sta molto meglio ha una capacità di reazione nuova!
Alessia

Commento professionale (30.10.12)

Sono il prof. Maurizio D'Esposito del CNR di Napoli. Da circa 20 anni lavoro sulla sindrome di Rett. Sono co-autore dello studio riguardante il trattamento della bambine Rett con miscele di DHA-EPA. Su questa falsariga, nel mio laboratorio, stiamo trattando modelli murini della sindrome di Rett con DHA-EPA, con indubbi vantaggi dal punto di vista comportamentale e biochimico.
Un'aggiunta personale che vorrei fare è che io stesso, ogni giorno, assumo la miscela di DHA-EPA della Norwegian Fish Oil. La motivazione è un elevato livello di trigliceridi di cui soffro da vari anni. Ho notato che, congiuntamente ad una dieta appropriata, l'assunzione di DHA-EPA ha molto migliorato i miei esami ematochimici.
dr. Maurizio D'Esposito
Group Leader- Genome Research Laboratory
DISCHROM coordinator
Institute of Genetics and Biophysics "A.Buzzati Traverso"
National Research Council, CNR

Lettera di Myriam C. (TO) (04.12.12)

Ho acquistato il vs. sciroppo (olio omega-3 liquido) su suggerimento di un'amica e ho cominciato a darlo a mia figlia che ha 10 anni e soffre di un ritardo generico dell'apprendimento. Devo dire che nell'ultimo periodo la bimba ha dato vistosi segni di miglioramento rilevati soprattutto dagli insegnanti. Sono ovviamente molto contenta.
Cordiali saluti.
Myriam

Lettera del Dr. M. Quaranta del 08.12.2012 al collega Dr. De Felice

Gentile dottor De Felice,
ci siamo conosciuti in occasione del 1 convegno CDKL5 a Bologna e dal 30 aprile ho iniziato a somministrare a mia figlia Serena, affetta da CDKL5 il Norvegian fish oil. Dopo pochi giorni la nostra piccola ha aperto le mani ed ha mostrato segni di giovamento.
Specifico che non abbiamo cambiato assolutamente terapia in quel periodo e quindi le osservazioni sono del tutto precise. In seguito gli episodi crisitici sono nettamente diminuiti ma questo sinceramente non so a cosa attribuirlo in quanto può darsi che sia una fase di questa patologia.
È la prima estate che passiamo così tranquilla. Come anzidetto, non c'è certezza che sia l'olio o l'evoluzione della patologia ma in ogni caso osserviamo che Serena è stata molto meglio durante la stagione estiva che in precedenza era stata sempre foriera di grosse problematiche epilettiche.
Abbiamo notato che da quando le abbiamo dato il Norvegian oil è più tranquilla ed ha aperto le mani e disteso le gambe. Dorme più tranquilla e c'è stata una diminuzione drastica degli episodi critici che si presentano in gran numero quando ci sono complicanze di carattere gastrico ed ab ingestis.
Questa comparazione è facile farla, basta vedere sul sito di Serena i diari degli episodi critici degli anni scorsi. Il diario quoitidiano attuale sarà pubblicato a breve.
Il sito www.unsorrisoperserena.com è il mio promemoria a livello di insorgenza e sviluppo della patologia nonchè numero, intensità e morfologia delle crisi, terapie farmacologiche e dosaggi. L'ho messo a disposizione di quanti come noi hanno o hanno avuto difficoltà a raggiungere una diagnosi. Ho ricevuto numerosissime e mail e telefonate di genitori con bambini affetti da problematiche neurologiche anche senza diagnosi con i quali ho avuto uno scambio di informazioni. Certo di averle fatto cosa gradita informandoLa porgo cordiali saluti.
Massimo Quaranta 0995661669; 3334685911

Se anche tu vuoi condividere la tua esperienza scrivici al:

transformitalia@libero.it